A fine giro di giostra l’impressione è che i triestini My Mannequin, nonostante il più canonico degli ep d’esordio per prendere le misure (As Delight Deceives del 2016) e ben cinque lunghi anni a disposizione per riordinare le idee, non siano riusciti ad affrancarsi più di tanto da quel gothic rock derivativo che li sta marchiando a fuoco fin dalle
#music #eldiara

my mannequin: "Jewels of Misery" recensione
www.rockit.it

my mannequin: "Jewels of Misery" recensione